III EDIZIONE PREMIO IRINOX SAVE THE FOOD

PREMIO PER L’IMMAGINE CONTEMPORANEA DEDICATA AL TEMA CIBO E ALLE SUE DECLINAZIONI

MIA Photo Fair è lieta di confermare la terza edizione del Premio IRINOX SAVE THE FOOD a cura di Claudio Composti, curatore indipendente, fondatore e art director di mc2gallery.
Il Premio è aperto agli artisti senza limiti di età o di nazionalità che abbiano sviluppato progetti fotografici con focus cibo e spreco alimentare interpretati in ogni loro declinazione.

Tra i partecipanti al Premio IRINOX SAVE THE FOOD verranno selezionati 15 finalisti che avranno la possibilità di esporre gratuitamente nella mostra del Premio Irinox Save The Food a cura di Claudio Composti nell’ambito della tredicesima edizione di MIA Photo Fair (dall’11 al 14 aprile 2024 – 10 aprile Preview su invito) presso il centro congressi Allianz MiCo in via Gattamelata 13, Milano, in uno spazio in fiera dedicato al Premio.

Il Premio è supportato da Irinox S.p.A.
leader nella produzione di abbattitori rapidi di temperatura e di sistemi di conservazione di alta qualità per il settore professionale e domestico e di quadri elettrici in acciaio inox.
Le opere vincitrici saranno successivamente esposte a Parma in occasione di CIBUS, la fiera internazionale dell’agroalimentare Made in Italy presso una sede cittadina in posizione strategica e in fase di definizione.


DEADLINE: 25 FEBBRAIO 2024

CONCEPT

Il Premio IRINOX SAVE THE FOOD intende promuovere artisti che attraverso l’uso dell’immagine in ogni sua forma, incluso il video, abbiano affrontato il tema cibo in ogni sua declinazione. Il tema del cibo è quanto mai presente nella storia dell’umanità non solo come bisogno primario, ma come portatore di forti simbologie e di importanti implicazioni antropologico-sociali.

La convivialità in ogni sua forma è alla base dei rapporti umani. Dal cinema al teatro, alla letteratura, da sempre il tema cibo interessa artisti che ne hanno raccontato ogni lato, interpretandone il significato che oggi, più che mai, si fa ancor più forte tematica sociale, economica ed ecologica.

Alla sua terza edizione il Premio IRINOX SAVE THE FOOD intende promuovere la mission e i valori dell’azienda trevigiana, leader nel settore degli abbattitori rapidi di temperatura da casa e professionali.
IRINOX è da sempre attenta ai problemi di sostenibilità ambientale ed attiva sul fronte della sensibilizzazione sul tema dello spreco alimentare, con l’obiettivo di diffondere la cultura del freddo conservativo, per eliminare totalmente gli sprechi di cibo, di tempo, di energia e in grado così di bloccare intatte le proprietà degli alimenti e di mantenerle nel tempo.

SCARICA IL BANDO DI PARTECIPAZIONE
DOWNLOAD BANDO
PROCEDI AL PAGAMENTO DELLA QUOTA DI ISCRIZIONE
FORM DI PAGAMENTO
PREMI

I premi della terza edizione del PREMIO IRINOX Save the Food sono:
1) Mostra dei 15 finalisti a Milano, presso MIA Photo Fair dal 10 al 14 aprile 2024
2) Premio Acquisto COLLEZIONE IRINOX di € 3.000 lordi
3) La Mostra dei 15 finalisti del Premio IRINOX verrà allestita a Parma in una sede centrale in via di definizione, nell’ambito di CIBUS OFF, il fuori Salone della più importante manifestazione in Italia dedicata al cibo e all’agroalimentare. La mostra avrà una durata di circa 2 mesi (indicativamente dal 6 maggio al 6 luglio 2024). Le date definitive saranno comunicate successivamente.

PREMIO COLLATERALE

Grazie alla collaborazione tra MIA Photo Fair e Yeast Photo Festival, siamo lieti di annunciare la seconda edizione del premio collaterale “Premio Yeast”. Il progetto vincitore sarà esposto nell’ambito della terza edizione di Yeast Photo Festival a Matino (Lecce) in una mostra a cura della direttrice artistica Edda Fahrenhorst.
Durante MIA Photo Fair Milano verrà annunciato l’artista selezionato/a per la mostra presso Yeast Photo Festival tra i 15 FINALISTI del PREMIO IRINOX SAVE THE FOOD – indipendentemente dal vincitore del Premio Acquisto
La terza edizione di Yeast Photo Festival si terrà a partire da settembre 2024.

GIURIA

Katia Da Ros, imprenditrice e Vice Presidente di Irinox S.p.A., Conegliano (TV)
Claudio Composti, curatore indipendente, direttore artistico del Ragusa Foto Festival e fondatore e art advisor di mc2gallery
Edda Fahrenhorst, direttrice artistica di Yeast Photo Festival e di »horizonszingst« Environmental Photo Festival (Germania)

I giudizi sugli Artisti finalisti di MIA Photo Fair e le scelte della Giuria Finale così come la scelta del Premio Yeast sono insindacabili e potranno essere privi di motivazione specifica, sia in merito all’ammissione delle Opere sia in merito all’assegnazione del Premio.

QUOTA DI ISCRIZIONE

La quota di iscrizione permette di presentare, al comitato di selezione, la Scheda di Iscrizione con il proprio curriculum, la descrizione del progetto ed il portfolio di Opere, per partecipare alle selezioni.

La quota di iscrizione è di 50 € + IVA = € 61,00

La risposta della selezione della Giuria sarà comunicata entro il 10 marzo 2024.

in collaborazione con

PHOTO: GABRIELA GONZALES RUBIO
CLAUDIO COMPOSTI

Claudio Composti è fondatore e direttore artistico di mc2gallery a Milano e fondatore della piattaforma online Periscope Photoscouting per la scoperta e valorizzazione di giovani artisti fotografi, italiani e internazionali. E’ curatore indipendente di progetti artistici, in collaborazione con gallerie italiane e straniere e istituzioni pubbliche e musei. Dal 2018 è consulente a art advisor per collezioni private e direttore artistico della galleria/collezione privata dell’Hotel Plaza et de Russie di Viareggio (LU) e collabora come curatore con Leica Akademie Milano. Partecipa come Folio Reviewer per diversi festival di fotografia italiani, come FFE_Festival Fotografia Europea, a Reggio Emilia e internazionali, come Les Rencontres de la Photographie di Arles, Francia e Face a la Mer, Tangeri. Ha pubblicato un saggio per il libro: “Fermo immagine: Arte vita e mercato della Fotografia” a cura di Maddalena Mazzocut-Mis e Chiara Spenuso (ed. Mimesis) e un saggio su Lisette Model per il catalogo edito in occasione della mostra a Camera (TO) e per la mostra da lui curata, insieme a Chiara Spenuso, al Museo Mart di Rovereto, dal titolo “Cabaret Vienna. L’atelier fotografico Manassè” (ed. MART).