COMITATO SCIENTIFICO E CURATORI

PHOTO: GIOVANNI GASTEL
FRANCESCA MALGARA
DIRETTORE ARTISTICO
MEMBRO DEL COMITATO SCIENTIFICO

Francesca Malgara si è laureata in Fotografia e Multimedia presso l’Università di Westminster, a Londra, dove ha vissuto fino alla fine degli anni Novanta. Ha lavorato per la Michael Hoppen Gallery (Londra) curando mostre e occupandosi dei collezionisti della galleria. Dal 1999 in poi ha collaborato con altre gallerie (Photology GalleryRobilant + Voena) organizzando le mostre 100 for 2000, The Century of Photoart (Bologna),  Julian Schnabel (2005, Roma Palazzo Venezia, 2007, Milano, Rotonda della Besana, 2011, Venezia Museo Correr), oltre a essere attiva nel campo della raccolta fondi e della comunicazione. Dal 2006 è impegnata nell’organizzazione di fiere d’arte, come Mint e MIA PHOTO Fair, e questo le ha permesso di stabilire una vasta rete di contatti tra gallerie e collezionisti di tutto il mondo. Fa parte del comitato di selezione per il famoso premio fotografico Prix Pictet.

PHOTO: Tassili Calatroni
DOMENICO DE CHIRICO
CURATORE SEZIONE Beyond Photography – Dialogue
MEMBRO DEL COMITATO SCIENTIFICO

Curatore indipendente nato a Terlizzi (BA) nel 1983, vive e lavora a Milano. Dopo la maturità classica, si è laureato con lode in Lingue e Letterature Straniere con una tesi sperimentale in Storia Comparata dell’Arte dei Paesi Europei (con un focus speciale di approfondimento sugli artisti Dan e Lia Perjovschi). Dal 2011 al 2015 è stato professore di “Visual Culture” e “Trend Research” presso l’Istituto Europeo di Design (IED) di Milano. Collabora con numerosi artisti internazionali, gallerie, istituzioni, fiere, premi d’arte e riviste in tutto il mondo. È stato direttore artistico di DAMA, fiera d’arte contemporanea a Torino (2016-2019). È stato anche visiting tutor presso Goldsmiths, University of London (2018) e membro del Network Event for Young  Curators, LISTE – Art Fair Basel, Basilea (2018). Prossimi progetti, tra gli altri: Swab Barcelona Contemporary Art Fair (membro del comitato di selezione); MIA Photo Fair (membro del comitato scientifico e curatore della sezione Beyond Photography: Dialogue); curatore del premio d’arte Prisma Art Prize, Roma; visiting curator presso l’Istituto Svizzero, Roma; visiting professor presso N.I.C.E. Corso per Curatori di Mostre di Arte Contemporanea, Torino, e così via. 

PHOTO: NEBOJSA BABIC
MARIALUISA PASTÒ
PROJECT MANAGER SEZIONE Beyond Photography – Dialogue 
MEMBRO DEL COMITATO SCIENTIFICO

Curatrice indipendente e scrittrice, è nata a Termoli (CB) e vive a Milano. Si è laureata in Comunicazione Pubblicitaria presso l’Università per Stranieri di Perugia con una tesi sperimentale sulla natura metasemiotica delle ibridazioni estetiche alla base dell’ipericonicità nel contemporaneo. Ha conseguito un master in Photography and Visual Design presso la NABA – Nuova Accademia di Belle Arti di Milano. Nel 2012 ha lavorato nell’art department dei Barrandov Studios di Praga. Ha pubblicato articoli e testi critici su diversi magazine di settore e collaborato con testate come il Corriere della Sera (2015-2017). È stata co-director e curatrice di Soyuz, spazio espositivo a Pescara (2017-2020). Dal 2018 è editor della piattaforma d’arte contemporanea Daily Lazy e dal 2021 membro della giuria del Prisma Art Prize di Roma. Collabora con molteplici realtà artistiche contemporanee, lavorando a stretto contatto con artisti, gallerie e fiere d’arte internazionali come MIA Photo Fair, Milano (membro del comitato scientifico e project manager della sezione Beyond Photography – Dialogue), Bienvenue Art Fair, Parigi (associate curator), (un)fair – 2nd edizione, Milano (guest curator).

PHOTO: RACHAEL THAM
EMANUELA MAZZONIS DI PRALAFERA
CURATORE sEZIONE REPORTAGE BEYOND REPORTAGE
MEMBRO DEL COMITATO SCIENTIFICO

Vive e lavora a Lussemburgo. Nata a Roma, si è laureata con lode in Storia dell’Arte presso La Sapienza di Roma e ha conseguito un Master in Art Management presso l’Accademia di Brera di Milano. Dopo una prima esperienza nel mondo delle gallerie d’arte, lavorando per Francesca Kaufmann, Milano e Gavin Brown Enterprise, New York; ha lavorato per la Collezione François Pinault a Venezia dal 2003 al 2011. Dal 2012 ha iniziato a lavorare come curatrice freelance su diversi progetti espositivi: Addio Anni ’70, Palazzo Reale, Milano, 2012; The sea is my Land, Artists from the Mediterranean Sea, Museo Maxxi di Roma, Triennale di Milano, FRAC, Marsiglia 2013 -2015 – 2016; Year After Year – opere su carta dalla UBS Art Collection, GAM, Milano, 2014; Don’t shoot the painter – dipinti dalla UBS Art Collection, GAM, Milano, 2015; Me, Family, Mudam, Lussemburgo, 2020. Ha pubblicato saggi in diverse pubblicazioni tra cui “Artists Interviews” per la Luxembourg Art Week, 2023, 2022; “Stronger than memory and weaker than dewdrops – Karolina Markiewicz and Pascal Piron”, cat. mostra, 2021; “Me, Family – Portrait of a Young Planet”, cat. mostra, DCV, 2020.

PHOTO: LAILA POZZO
RISCHA PATERLINI
CURATORE foreign section
MEMBRO DEL COMITATO SCIENTIFICO

Curatrice indipendente con oltre vent’anni di esperienza, attualmente si occupa della gestione di diverse collezioni private italiane di alto profilo e di respiro internazionale. Oltre all’organizzazione e curatela di mostre, prosegue nella ricerca della nuova scena artistica nel solco del suo interesse verso forme d’arte di richiamo sociale e affiancando gli artisti nella realizzazione di progetti e pubblicazioni. Per Art Defender ha collaborato alla creazione e alla realizzazione del nuovo format video per il web dedicato ai collezionisti The collectors.chain. Dal 2018 è docente presso NABA-Nuova Accademia di Belle Arti di Milano dove insegna Economia dell’Arte e Management per l’Arte.
Da giugno 2021 è iscritta al Ruolo dei Periti e degli Esperti della Camera di Commercio Milano Monza Brianza Lodi e scrive per il Giornale dell’Arte.

CRISTINA CASERO
CURATORE SEZIONE EDITORIA

Cristina Casero insegna Teorie e tecniche della Fotografia e Storia dell’Arte Contemporanea presso l’Università di Parma, dove è professoressa associata. Dal 2022 dirige il CSAC, Centro Studi e Archivio della Comunicazione. I suoi studi si sono dapprima concentrati sulle esperienze della cultura figurativa italiana del secondo dopoguerra e sulla scultura ottocentesca italiana, con particolare interesse per i legami della produzione visiva con le questioni politiche, sociali e civili dell’Italia del tempo. Su questa linea di interesse sono anche le indagini sugli ultimi quaranta anni del Novecento, dedicate soprattutto all’immagine fotografica, analizzata nelle sue diverse accezioni. Tra i contributi più recenti, del 2016 è la monografia Paola Mattioli. Lo sguardo critico di una fotografa (Postmedia Books) e del 2020 Gesti di rivolta. Arte, fotografia e femminismo a Milano 1975 – 1980  (Società per l’Enciclopedia delle Donne). Nel 2021 ha curato il volume Fotografia e femminismo nell’Italia degli anni ’70: indagine critica e testimonianza (Postmedia Books) e pubblicato il libro Uno sguardo che riflette. Ricerche di fotografia concettuale in Italia tra gli anni Sessanta e Settanta (Meltemi).