Artista, MIA Fair 2022 @ SCOGLIO DI QUARTO SPAZIO D’ARTE

PIER PAOLO FASSETTA, Residui Urbani # 01, 2011

Stampa Giclée
Giclée print
Dimensioni / Size: 40 x 60 cm
Edizione / Edition: 1/5

Contattare SCOGLIO DI QUARTO SPAZIO D’ARTE per il prezzo.
Please contact SCOGLIO DI QUARTO SPAZIO D’ARTE for the price.

Gli scatti testimoniano l’alchimia di un manufatto in disuso, una cabina telefonica ormai obsoleta, formata da pannelli trasparenti in plexiglass sui quali Writers urbani hanno tracciato il loro segno.
Le opere lasciano l’osservatore spaesato nella percezione dell’immagine priva di riferimenti prospettici. I pannelli trasparenti si sovrappongono decontestualizzando l’insieme, quasi un caleidoscopio di colori. Finché l’occhio si ferma, attratto da oggetti, residui urbani abbandonati, che riportano l’osservatore in una dimensione reale, svelando l’arcano.

The images bear witness to the alchemy of a disused artefact, a now obsolete telephone booth made up of transparent plexiglass panels on which urban writers have left their mark.
The works leave the viewer bewildered in the perception of an image without perspective references. The transparent panels overlap, decontextualising the whole, almost a kaleidoscope of colours. Until the eye stops, attracted by objects, abandoned urban waste, that bring the observer back to a real dimension and reveal the mystery.


PIER PAOLO FASSETTA

ITALIA @ ITALY
https://www.pierpaolofassetta.it

Pier Paolo Fassetta.
Venezia 1948- Mirano 2021

Architetto, insegnante, uomo di cultura, fondatore di MiranoFotografia, Pier Paolo Fassetta è stato un artista aperto a molteplici sperimentazioni e linguaggi artistici. Utilizza, sin dagli anni ‘60, oltre alle tecniche tradizionali, anche la fotografia e la videoripresa, in sintonia con le tendenze più innovative del tempo. Inizia il suo percorso nell’ambito delle arti visive come pittore, per poi mettere in atto interventi sul territorio ispirati alla Land Art procedendo con la fotografia, sempre mediante un occhio attento alla multidisciplinarità ed alla creatività.
Frequenta il Corso Superiore di Disegno Industriale di Venezia ed i corsi di fotografia tenuti da Italo Zannier e Luigi Veronesi allo IUAV. Partecipa, su invito, alle edizioni 1969 e 1970 della rassegna Giovani Artisti, curata da Tommaso Trini, Galleria San Fedele, Milano. Si laurea in Architettura allo IUAV nel 1974. Lo studio e la progettazione dello spazio architettonico, la relazione tra luce e ambiente, risultano esperienze fondamentali poi trasferite in percorsi propri della sperimentazione artistica in ambito concettuale.

Si evidenziano:

Collettiva Nuovi Media, Fondazione Bevilacqua-La Masa, Venezia, 1977; personale Vivere una stanza alla Galleria Tommaseo di Trieste, 1978; personale Vivere una stanza, Galleria del Cavallino, Venezia e, sempre con la stessa galleria, nel 1979, partecipazione a Stand/One, Bologna, ArteFiera; partecipazione ai video laboratori promossi da Gabriella e Paolo Cardazzo tra il 1977 e il 1978; pubblicazione, per le Edizioni del Cavallino, della cartella fotografica Presenze, 1980; nel 1981, nell’ambito di Immagine/Immaginario, personale alla Galleria al Canale, Venezia, e personale a Verona, Galleria Ponte Rosso; collettiva Uso dei linguaggi multimediali nelle sperimentazioni dei giovani artisti veneti curata da Toni Toniato, Fondazione Bevilacqua La Masa, Venezia, 1981; il saggio, Velata Claritas: riflessioni sul rapporto tra arte e filosofia di Massimo Donà, 1997; partecipazione al progetto Una Generazione Intermedia di Riccardo Caldura, Centro Culturale Candiani, Mestre, 2007; cicli fotografici Berlino (2004) Londra, Parigi, Madrid (2008) e Graz (2009). Unbound Territories Nineninezerozero Gallery di Christina Winkler-Darby, Lienz, Austria (2009). Nel 2009 e 2010, a Roma, con la Galleria Carlo Gallerati: collettiva Deutsche Wiedervereinigung, personale Attesa e collettiva Fuori 4.; partecipazione, con L. Viola e G. Sartorelli, a Tre, curata da A. Madesani, a Milano, Galleria Maria Cilena e Roma, Fondazione Luigi Di Sarro, 2010; nel 2011, Photo Vernissage al Manege, S. Pietroburgo e personale Attese al Centro Arti Visive “SIKANIE” di Catania; nel 2013: collettiva Pezzi Unici 02, Galleria Carlo Gallerati, Roma, personale Sottrazioni alla Bugno Art Gallery di Venezia e collettiva Il cielo e la cenere, curata da A. Zennaro, Brolo, Mogliano Veneto, 2015; collettiva Devir Davar, Palazzo Albrizzi, Venezia; collettiva per i 25 anni della Bugno Art Gallery, Venezia, 2016. Nel 2019: TrevignanoFotografia, Sperimentalismi; collettiva Mediterran, Pasinger Fabrik, Monaco; VogheraFotografia, collettiva Tra Luoghi e Persone; Spaziofarini6 , “Architetture e natura” 2020; collettiva Museo del Paesaggio La Galleria del Cavallino Torre di Mosto; per la rassegna di arte contemporanea Memorie Spinea personale Forme silenziose della memoria 2021.

Partecipazione con la Galleria Spaziofarini6 di Milano a: Fotofever Parigi, dal 2015 al 2018; Mia Fair, Milano, dal 2015 al 2019; WopArt, Lugano nel 2017; Photo Basel, Basilea nel 2019; WopArt Virtual fair Lugano 2020; WopArt 2021.

Hanno scritto sul suo lavoro : M. Donà, C. Gentili, T. Toniato, D. Marangon, G. Sartorelli, S. Lunginbuhl, T.Trini, R. Caldura, G. Bianchi, F. Raschiatore, M. Manfroi, L.Viola, F. Bizzotto, A.Madesani, V. Trisolino, N. Stringa.

Pier Paolo Fassetta.
Venice 1948- Mirano 2021

Architect, teacher, man of culture and founder of MiranoFotografia, as an artist, Pier Paolo Fassetta was open to multiple experiments and artistic languages. From the 1960s, as well as traditional techniques, he also used photography and video, in line with the most innovative trends of the time. He commenced his career in visual arts as a painter, then began creating Land Art inspired works in the landscape, continuing with photography and always with a keen eye on a multidisciplinary approach and creativity.
He attended the Advanced Industrial Design Course in Venice and photography courses held by Italo Zannier and Luigi Veronesi at the IUAV University of Venice. By invitation, he participated in the 1969 and 1970 editions of the Giovani Artisti exhibition curated by Tommaso Trini at Milan’s Galleria San Fedele. He graduated in Architecture from the IUAV in 1974. Study and design of the architectural space and the relationship between light and the environment proved fundamental experiences that were then transferred to artistic experimentation in the conceptual field.

Milestones:

1977 Nuovi Media, collective exhibition, Fondazione Bevilacqua-La Masa, Venice
1978 Vivere una stanza, solo exhibition, Galleria Tommaseo, Trieste
1979 Vivere una stanza, solo exhibition, Galleria del Cavallino, Venice and participation
in Stand/One, Bologna, ArteFiera
1977 - 1978 participation in the video laboratories promoted by Gabriella and Paolo Cardazzo
1981 Immagine/Immaginario, solo exhibition, Galleria al Canale, Venice,
solo exhibition, Galleria Ponte Rosso, Verona;
Use of multimedia languages in the experimentation of young Veneto artists
Fondazione Bevilacqua La Masa, Venice
1982 projections: Arte nel Veneto, Fondazione Bevilacqua La Masa
1996 solo exhibition, Riviere Spazio d’arte, Mirano
2004 Elettroshock: 30 years of video in Italy,
Rome, Madrid, Lille, Montreal;
Mestre Film Fest, video: “NOSTALGIA”, Centro Culturale Candiani, Mestre.
2009 Oltre il paesaggio, collective exhibition Villa Brandolini, Pieve di Soligo
Unbound Territories, Christina Winkler-Darby’s Nineninezerozero Gallery, Lienz
Austria
Deutsche Wiedervereinigung, collective exhibition, Galleria Carlo Gallerati, Rome
2010 Attesa solo exhibition and Fuori 4 collective exhibition, Galleria Carlo Gallerati, Rome
with L. Viola and G. Sartorelli, Tre Milan, Galleria Mariacilena and Fondazione Luigi Di
Sarro, Rome
2011 Photo Vernissage, Manege, St. Petersburg
2013 Attese, solo exhibition, Centro Arti Visive “SIKANIE”, Catania
2015 Sottrazioni, solo exhibition, Bugno Art Gallery, Venice
Il cielo e la cenere, collective exhibition, Brolo, Mogliano Veneto
Fioriture, solo exhibition, Galleria El Magazèin, Dignano Croazia
2016 Devir Davar, collective exhibition, Palazzo Albrizzi, Venice
25 years of the Bugno Art Gallery, collective exhibition, Venice
2017 WopArt, Lugano, with Galleria Spaziofarini6

2019 Photo Basel, Lugano, with Galleria Spaziofarini6
Sperimentalismi, TrevignanoFotografia
Mediterran, collective exhibition, Pasinger Fabrik, Munich
Tra Luoghi e Persone, collective exhibition, VogheraFotografia
2020 Architetture e natura, Galleria Spaziofarini6, Milan,
La Galleria del Cavallino, collective exhibition, Museo del Paesaggio, Torre di Mosto
2021 De Rerum Natura, Milan Photo Festival, Galleria Scoglio di Quarto
Le forme silenziose della memoria, solo exhibition as part of the Memoriae
contemporary art festival, Spinea
WopArt, Lugano, with Galleria Scoglio di Quarto

With Galleria Spaziofarini6, he took part from 2015 to 2018 in Fotofever, Paris, and from 2015 to
2019 at Mia Art Fair.

COLLECTION MIA 2022

Per acquistare l’opera o per ulteriori informazioni potete contattare SCOGLIO DI QUARTO SPAZIO D’ARTE compilando questo form.
If you want to buy or if you are interested in further information please contact SCOGLIO DI QUARTO SPAZIO D’ARTE trough this form.

ENQUIRY FOR

PIER PAOLO FASSETTA, Residui Urbani # 01, 2011








    ArtOnWall


    DESIGN POWERED BY