Max Serradifalco

HUMANOCENE 12 YAS MARINA
2021
BIANCHIZARDIN

Courtesy: BIANCHIZARDIN

Fotografia satellitare, Giclée fine art
Satellite photography, Giclée fine art
Dimensioni / Size: 100×100 cm
Edizione / Edition: 2/9

Contattare BIANCHIZARDIN per il prezzo.
Please contact BIANCHIZARDIN for the price.

Nel ciclo fotografico HUMANOCENE di Max Serradifalco l'azione ottica sul pianeta registra la fusione delle zone organiche e degli inserti umani, alimentando un feticismo entropico che scopre somiglianze con teste, busti, braccia. Qui risiede la conferma della nostra connessione atavica ed emotiva con la Terra, un sentimento divinatorio che fa traboccare il nostro antropocentrismo cognitivo, alimentando l'inerzia rovinosa del presente eterno. Le immagini, sollevando importanti questioni etiche, dovrebbero farci invertire i canoni culturali, ribadendo che non ci sono geografie che ci somigliano

In Max Serradifalco's photographic cycle HUMANOCENE, the optical action on the planet registers the fusion of organic zones and human inserts, fueling an entropic fetishism that unearths similarities with heads, busts, and arms. Herein lies the confirmation of our atavistic and emotional connection with the Earth, a divinatory feeling that causes our cognitive anthropocentrism to overflow, feeding the ruinous inertia of the eternal present. The images should make us reverse cultural canons, reaffirming that no geographies resemble us humans but only details of the Planet to which we belong.


Max Serradifalco

ITALIA

Max Serradifalco (Palermo, 1978) è un artis- ta visivo del paesaggio che vive e lavora in Italia. Nel 2011 ha sviluppato il suo primo progetto artistico “Web Landscape Pho- tography” nel quale ha virtualmente viag- giato per tutto il nostro pianeta alla ricerca di un nuovo modo di osservare e reinterp- retare i paesaggi della Terra. Serradifalco è
stato tra i primi artisti ad aver realizzato reportage fotografici con il solo utilizzo delle mappe satellitari, tramite il web. Il suo lavoro sperimenta i confini tra viaggio, fotografia, geografia e realtà virtuale.

Max Serradifalco (Palermo, 1978) is a landscape photographer from Italy. In 2011, he elaborated the artistic project “Web Landscape Photography” in which he has virtually traveled all over the planet in search of a new way of observing and reinterpreting the landscapes of the Earth, without manipulation. Max is among the first artists to create, through the web, a photographic series exclusively using satellite maps.
His works experiment with the boundaries between travel, photography, geography, and digital art.


Per acquistare l’opera o per ulteriori informazioni potete contattare BIANCHIZARDIN compilando questo form.
If you want to buy or if you are interested in further information please contact BIANCHIZARDIN trough this form.

ENQUIRY FOR

Max Serradifalco, HUMANOCENE 12 YAS MARINA, 2021








    ArtOnWall