Artista
Studio Masiero

Dana De Luca, Lilium_2021_lumenprint_stampa inkjet su carta cotone fatta a mano_formato A2_ed3_€700, 2021

lumenprint, stampa inkjet su carta di cotone fatta a mano / lumenprint, inkjet print on handmade cotton paper
Dimensioni / Size: 59,4x42
Edizione / Edition: ed. 3

Mi cerco come fotografa dallo sguardo senza scelta né rifiuto. Da questa soglia posso incontrare la forma e l’informe, il silenzio e l’entropia, senza distogliermi e distinguermi ma partecipandovi e facendomi strumento. Il mio fare artistico nasce da tentativi e avvenimenti casuali, accoglie l’immediato e l’accidentale e ricerca con strumenti e tecniche diverse, anche anacronistiche, quali il foro stenopeico, il chemigramma, il lumenprint, pratiche di slow-photography, che hanno tempi intuitivi e non cronometrici, che accolgono l’errore e l’imperfezione, in opposizione ad una dittatura della patina che ha contaminato il nostro sguardo.
Ho preso rifugio artisticamente nel “fiore” quando ho avuto coscienza che “noi camminiamo sopra l’inferno guardando i fiori” (haiku di Kobayashi Issa).

I search for myself as photographer with a gaze without choice or refusal. From this threshold I can encounter form and formless, silence and entropy, without diverting and distinguishing myself but taking part and becoming an instrument. My artistic practice comes from attempts and random events, welcomes the immediate and the accidental and research with different tools and techniques, including anachronistic ones, such as the pinhole, the chemigram, the lumenprint, slow-photography practices, with intuitive and non-chronometric times, which welcome error and imperfection, in opposition to a dictatorship of the patina that has contaminated our gaze. I took refuge artistically in the flower when I became aware that "we walk above hell looking at the flowers" (haiku by Kobayashi Issa).


Dana De Luca

Italia / Italy
https://danadeluca.tumblr.com/

Ha una formazione artistica nel teatro di ricerca. Risiede a Madrid dal 2000 al 2007 lavorando come fotografa indipendente collaborando con diversi media (Servimedia, Croce Rossa Spagnola, magazines nazionali) dedicandosi al fotogiornalismo. Rientrata in Italia, approfondisce la sua ricerca in un orizzonte più artistico e soggettivo. Nel 2013 con una campagna di crowdfunding pubblica il libro fotografico "La petite mort", esposto al Festival di Fotografia di Arles (Book Award Exhibition), Festival di Fotografia SiFest e a Luganophotodays. Ha esposto alla Galleria Nobili di Milano, al Guernesey Photo Festival, allo Studio Masiero di Milano, al Beguira Photo Festival, nella collettiva “Eterne Stagioni” al Palazzo Ducale di Alessandria, al Bonelli Lab di Canneto (Mantova) nella collettiva dei finalisti di Arteam Cup, alla Biblioteca Vallicelliana di Roma, al Perugia Photo Festival, nella collettiva dei finalisti del Premio Nocivelli. Nel 2019 all’interno del Milano Photo Festival presenta la mostra "Ho cercato la bellezza perché avevo male alle ginocchia", sua seconda personale allo Studio Masiero; partecipa al Premio Michetti "Attraversamenti – tra arte e fotografia" a cura di Anna Imponente e Claudio Cerritelli.

My artistic background was formed in the practice and discipline of theatre.
Resident in Madrid from 2000 to 2007, I worked as independent photographer joining different media (Servimedia, Red Cross Spain, national magazines). Back in Italy I focused my work in a more artistic research. In 2013 with a crowdfunding campaign I selfpublished my photo-book "La petite mort", exhibited during the Photo Festival in Arles (Book Award Exhibition), SiFest Fotofestival, LuganoPhotodays. Exhibitions held at Galleria Nobili in Milano, Guernesey Photo Festival, Studio Masiero in Milano, Beguira Photo Festival, in the collective “Eterne Stagioni” at Palazzo Ducale di Alessandria, Bonelli Lab di Canneto (Mantova) in the collective of the Arteam Cup, at Biblioteca Vallicelliana di Roma, Perugia Photo Festival, in the collective of Premio Nocivelli. In 2019 during Milano Photo Festival I had the exhibition "Ho cercato la bellezza perché avevo male alle ginocchia", at Studio Masiero; invited to take part to Premio Michetti 2019 "Attraversamenti – tra arte e fotografia" curated by Anna Imponente and Claudio Cerritelli.