Artista, MIA Fair 2022 @ creArte gallery

Carlo D’Orta, Vibrazione FL 10, 2015

Courtesy: L'artista

Fotografia, stampa UV su plexiglass montata su alu-dibond
Photography, UV print on plexiglass mounted on alu-dibond
Dimensioni / Size: 40 x 40 cm
Edizione / Edition: edition of 3
Prezzo / Price: 1450

CREARTE GALLERY – PROGETTO ESPOSITIVO SU CARLO D’ORTA A MIA FAIR 2022
CreArte Gallery presenta per MIA Fair 2022 il solo show di Carlo D'Orta. Una raccolta dei pregiati lavori dell'artista che già nelle precedenti edizioni della fiera (2012-2016 Galleria Romberg, 2017 Galleria Honos Art, 2021 Galleria PoliArt) è stato presentato in esposizioni personali e che, nella scorsa edizione 2021, è stato selezionato tra i 10 vincitori del premio Punctum-Sinestesie Cromatiche.
Tra i lavori proposti per questa edizione, verranno esposte le tre principali serie di fotografia fine art di D’Orta: Biocities, dedicata alla ricerca di immagini di astrazione geometrica nelle prospettive delle architetture contemporanee; Vibrazioni, che estrae immagini futuriste/surrealiste o tendenti all’astrazione dai riflessi delle vetrate dei grattacieli; Liquidance, che racconta la danza contemporanea da una prospettiva originale, concentrandosi sulle ombre dei danzatori e sulle scie del loro movimento.

CREARTE GALLERY - EXHIBITION PROJECT ON CARLO D’ORTA AT MIA FAIR 2022
CreArte Gallery presents the solo show by Carlo D'Orta for MIA Fair 2022. A collection of the fine works of the artist who already in the previous editions of the fair (2012-2016 Romberg Gallery, 2017 Honos Art Gallery, 2021 PoliArt Gallery) was presented in personal exhibitions and which, in the last 2021 edition, was selected among the 10 winners of the Punctum-Chromatic Synesthesia award.
Among the works proposed for this edition, the three main series of fine art photography by D'Orta will be exhibited: Biocities, dedicated to the search for images of geometric abstraction in the perspectives of contemporary architecture; Vibrations, which extracts futurist / surrealist images or images tending to abstraction from the reflections of the skyscraper windows; Liquidance, which tells contemporary dance from an original perspective, focusing on the shadows of the dancers and the trails of their movement.


Carlo D’Orta

Italia @ Italy
https://www.carlodortaarte.it/

Carlo D’Orta è nato a Firenze nel 1955.

Viaggiatore e fotografo da oltre 40 anni, si dedica allo studio dell’arte contemporanea e si perfeziona in corsi avanzati di pittura nell’ambito della Rome University of Fine Arts (RUFA) e un master in fotografia all’Istituto Europeo di Design (IED) di Milano.

Dal 2009 ha esposto i suoi lavori in numerose mostre personali presso istituzioni pubbliche e gallerie private in Italia, Germania, Singapore e altri paesi, nonché in fiere d’arte in Italia, Inghilterra, Francia e Belgio. Nel 2013 ha tenuto la sua prima mostra personale, Biologia dell’Inorganico, in un’istituzione museale, il Museo di arte contemporanea Palazzo Collicola di Spoleto (Perugia, Italia). Nel 2015 l’Officina delle Zattere di Venezia ha ospitato, accanto al Padiglione del Guatemala alla Biennale d’Arte, la sua mostra personale Beyond the Lens, poi portata anche nel Tempio di Pomona a Salerno. Nel gennaio 2017 il National Museum di Singapore ha ospitato una sua mostra personale dedicata alla serie Vibrazioni, e la mostra è stata poi riproposta dalla Galleria Bruno Art Group di Singapore nei mesi successivi. Nel 2018 il museo dell'Archivio Centrale dello Stato a Roma, e poi il Festival di Fotografia di Orbetello e la Galleria dell’IPSAR-I - Istituto Portoghese di Sant’Antonio a Roma, hanno ospitato la sua mostra dedicata ad 80 anni di architetture del quartiere EUR di Roma.

Ha vinto o è stato finalista/selezionato in numerosi premi nazionali e internazionali, tra cui: PX3 Paris, 3° Biennale Arte Contemporanea Genova, Sony World Photography Award, Celeste Prize, Premio Rospigliosi, Satura International Contest, Premio Arte e Architettura Colleferro, Arteam Cup, Malamegi Vision Art Contest, Premio Linx, Premio Scuola del Vetro Abate Zanetti di Murano (come foto-designer), Premio Enegan Art, Urban Photo Award.

Sue opere di grande formato sono presenti in numerose collezioni pubbliche e istituzionali, tra cui: Museo dell’Archivio Centrale dello Stato, Centro Congressi della Banca d’Italia a Roma, Camera dei Deputati, Ordine Avvocati nel Palazzo di Giustizia di Milano, Consiglio Regionale della Campania, Autorità per la Comunicazione (AGCOM, Roma), EUR SpA (Roma, Presidenza), Confindustria (Sede centrale, presidenza), Scuola Ufficiali Carabinieri (Roma) Museo, Architektenkammer Baden-Wurttemberg (Stoccarda, Germania), LUISS Guido Carli, ENI (Sede centrale di Roma), Istituto Italiano di Cultura a New York, Consolato Generale d’Italia a New York, Istituto Italiano di Cultura di Monaco di Baviera, Istituto Portoghese di Sant’Antonio (IPSAR, Roma), Scuola del Vetro Abate Zanetti di Murano, Ospedale Policlinico Umberto I (Roma), Studio Legale Negri-Clementi (Milano), Fondazione Dario Mellone (Milano), DeA Capital RE (Roma).

Negli anni 2015-2017, inoltre, i suoi progetti “(S)Composizioni-Metafora della Vita”, “Vibrazioni”, “Liquidance” e “Eur 42/Oggi: Visioni differenti”, sono stati selezionati per entrare a far parte dell’Archivio del Fondo Malerba Fotografia, prestigiosa istituzione dedicata alla promozione della fotografia a livello nazionale e internazionale, che nel 2019 ha esposto fotografie della serie Vibrazioni anche in una mostra organizzata a Tokyo e Cuba.

COLLECTION MIA 2022

Per acquistare l’opera o per ulteriori informazioni potete contattare creArte gallery compilando questo form.
If you want to buy or if you are interested in further information please contact creArte gallery trough this form.

ENQUIRY FOR

Carlo D’Orta, Vibrazione FL 10, 2015








    ArtOnWall


    DESIGN POWERED BY