Artista
A.MORE GALLERY SRL

Aldo Salucci, Summer is back, 2021

ChromaLuxe / ChromaLuxe
Dimensioni / Size: 100x92
Edizione / Edition: Ed. di 5 / Ed. of 5
Courtesy: Aldo Salucci

"ON THE NATURE OF THINGS" - Testo critico a cura di Domenico de Chirico

Le opere del nuovo ciclo di Aldo Salucci, intitolato ”On the Nature of Things", ipotizzano magistralmente uno scenario autonomo e futuribile nel quale la natura si riappropria dei suoi spazi, riconfermandosi protagonista indiscussa fra tutti gli elementi che costituiscono il globo terrestre. Ciò che ne consegue è un connubio esteticamente armonico creato dalla connivenza tra vividi elementi naturali che si insinuano negli anfratti di atavici luoghi semi-dimenticati col fine di scaturire una sensazione in bilico tra inerenza e disorientamento, rassicurazione e conturbamento, nostalgia e pienezza che, a loro volta, suggeriscono all'unisono una rimessa in discussione degli scenari antropizzati precostituiti. ”On the Nature of Things”, poema lucreziano da cui il titolo di questa nuova serie fotografica, altrimenti conosciuto come il “De rerum natura”, si fa portavoce delle teorie epicuree riguardo alla realtà della natura retta inconfutabilmente da un "ordine naturale" delle cose, in un universo dal sapore atomistico, materialistico e meccanicistico: si tratta di un richiamo alla responsabilità personale e di una esortazione al genere umano affinché prenda coscienza della realtà vigente, partendo dal presupposto secondo cui gli uomini sin dalla nascita sono vittime di un pàthos veemente e impetuoso che da sempre non riescono a ben comprendere.

"ON THE NATURE OF THINGS" - Critical text written by Domenico de Chirico

The works in the new cycle by Aldo Salucci, entitled ‘On the Nature of Things’, skilfully imagine an autonomous, feasible scenario where nature reclaims its spaces, reconfirming it is the key player of all the elements forming the planet Earth. The result is an aesthetically harmonious union created by the complicity between vivid natural elements that insinuate themselves in the nooks and crannies of half-forgotten ancestral places with the aim of emanating a feeling balanced between inherence and uncertainty, reassurance and perturbance, nostalgia and repletion that, in turn, in unison suggest a calling into question once again of pre-established anthropised scenarios. ‘On the Nature of Things’, (‘De rerum natura’) a poem by Lucretius which gives its name to the new photographic series, is the mouthpiece of the Epicurean theories on the reality of nature indisputably upheld by a ‘natural order’ of things, in a universe with an atomistic, materialistic and mechanistic flavour. This is a reference to personal responsibility and an exhortation to mankind to wake up to current reality, starting from the premise that humans are victims of a vehement, impetuous pathos from birth that they have never been able to really understand.


Aldo Salucci

ITALIA / ITALY
http://www.aldosalucci.com

Nato a Roma vive e lavora a Milano.

Formazione
Facoltà di Farmacia, Università degli studi di Perugia

Mostre personali
2019 MIA Photo Fair, Milano, Italia
2018 Distopia, Galleria Statuto 13, Milano, Italia
2018 Underworld, The Iranian Artist Forum, Teheran, Iran
2017 Mud, Galleria Statuto 13, Milano, Italia
2016 Room mate, Hotel Giulia, Milano, Italia
2016 Aquaticus, Galleria Statuto 13, Milano, Italia

Born in Rome, lives and work in Milan

Education
Faculty of Pharmacy, Università degli studi di Perugia

Solo Show
2019 MIA Photo Fair, Milan, Italy
2018 Dystopia, Galleria Statuto 13, Milan, Italy
2018 Underworld, The Iranian Artist Forum, Tehran, Iran
2017 Mud, Galleria Statuto 13, Milan, Italy
2016 Room mate, Hotel Giulia, Milan, Italy
2016 Aquaticus, Galleria Statuto 13, Milan, Italy



ArtOnWall


DESIGN POWERED BY